KEEP CALM &… ALLA MATURITÀ SENZA ANSIA!

  • Data: Maggio-Giugno 2018
  • Categoria: Approfondimenti

Approfondisci anche

Stanno per arrivare gli esami di maturità! Nelle prossime settimane sarai probabilmente impegnato in intense sessioni di studio, “matto e disperatissimo” come direbbe Leopardi, per raggiungere la maturità.
Come affrontare al meglio questa sfida?
È necessario prestare attenzione a due aspetti: il metodo di studio e la gestione dell’ansia.
Un buon metodo di studio è la base per avere un’adeguata preparazione.
“Studiare” è un verbo complesso, che contiene al suo interno tanti altri verbi, ovvero tante altre attività necessarie per apprendere efficacemente.
Lo studio è un’attività dove sei protagonista attivo: la tua mente viene stimolata al ragionamento, alla memoria, ai collegamenti tra i contenuti.
Come è strutturato un buon metodo di studio?
Per dare risposta a questa domanda Edgar Dale propone il Cono dell’Apprendimento.

(Cono dell’Apprendimento, Edgar Dale – www.metododistudio.it)

Quindi le fasi di un efficace Metodo di Studio possono essere queste:
- Leggi un paragrafo per volta; leggi con attenzione il titolo: conosci già qualcosa di questo argomento? L’hai già studiato? Di cosa parlerà il paragrafo che vai a leggere? Leggi tutto il paragrafo per avere un’idea di cosa andrò a studiare.
- Leggi una seconda volta con più attenzione, cercando di sottolineare le informazioni importanti secondo una Gerarchia: sottolinea le cose che credi siano fondamentali in questo paragrafo, sottolinea di un altro colore le informazioni che sono importanti, ma non fondamentali, non sottolineare le informazioni che puoi tralasciare.
- Dopo aver sottolineato, cerca di elaborare il testo personalmente, creando uno schema, una mappa colorata o anche un breve riassunto. La Mappa diventa un valido strumento compensativo in particolare per gli studenti Dislessici
- Ora puoi provare ad esporre a voce alta i concetti che hai fissato sul quaderno! L’esercizio di ripetizione sarebbe preferibile farlo 3-4 volte, così da fissare alcuni concetti fondamentali.

Un buon metodo di studio è il punto di partenza anche per una buona organizzazione del tempo e del materiale scolastico, alimenta quindi il tuo senso di autoefficacia scolastica. Accanto a questa certezza vi è l’importanza di sentirsi bene e di riuscire a dare il meglio di sé nel momento in cui sei messo alla prova tenendo a bada l’agitazione e l’ansia. Ti è mai capitato durante un’interrogazione di avere la sensazione di non ricordare nulla? Di non sapere in quale parte della memoria recuperare le informazioni che ti vengono richieste dall’insegnante? O ancora di parlare velocemente quasi dimenticandoti di respirare? Sentire la bocca secca, le mani fredde, uno strano calore al petto, non riuscire a stare fermi, fare fatica a prendere sonno sono alcuni tra i segnali che ti avvisano che stai vivendo un momento di forte ansia, in cui ti senti messo alla prova.

È normale provare alcune di queste sensazioni, anche tutte. L’importante è quanto sei in grado di tenere sotto controllo queste sensazioni ed evitare che interferiscano con la tua performance, in questo caso con l’esito del tuo esame. Insomma accanto ad un buon metodo di studio è importante essere sicuri di sé, imparare a tenere l’emotività sotto controllo e dimostrare con padronanza e serenità le tue competenze.

Cosa puoi fare per imparare a gestire tutte queste cose e sopravvivere all’orale dell’esame di maturità?
• Inizia a chiederti cosa ti preoccupa. Come? Fai un elenco oggettivo, realistico. Scrivi tutte le cose che dipendono da te, sulle quali tu hai controllo: il materiale da studiare, l’organizzazione del tempo, … individua le tue debolezze ed eventuali lacune.
• Impara ad ascoltarti. Come? Riconosci cosa ti succede quando sei stressato e preoccupato. Com’è il tuo corpo? Cosa senti? Quali sono i pensieri o le azioni che compi che ti fanno sentire meglio?
• Riconosci le tue doti. Come? Impara a darti il valore che meriti, gratifica i tuoi sforzi e parlati con dolcezza, senza criticarti ne generalizzare.

Ecco quindi la nostra piccola ricetta per arrivare alla maturità preparati: un buon metodo di studio e una buona gestione degli stati d’ansia. Preoccuparsi è giusto e “sano” quello che devi evitare è un eccesso di emozioni incontrollabili che potrebbero offuscare la tua mente!


Vuoi saperne di più?

Il Centro Psicologia Gavardo (www.centropsicologiagavardo.com) in collaborazione con Athena centro assistenza allo studio di Bedizzole organizza un percorso un mini percorso per aiutarti a gestire lo stress dell'esame di maturità: 3 incontri da 2 ore ciascuno. Lavoreremo in piccoli gruppi e proporremo delle attività per accompagnarti a riflettere sulle tue emozioni e le tue risorse. Parleremo di metodo di studio, capiremo insieme cosa ti stressa e quali sono le tue armi per gestire lo stress

Quando e dove:


1 giorno: giovedì 31 maggio 14:30-16:30 a Bedizzole e 17:00-19:00 a Gavardo
2 giorno: mercoledì 6 giugno 14:30-16:30 a Bedizzole e 17:00-19:00 a Gavardo
3 giorno: giovedì 14 maggio 9:00-11:00 a Bedizzole e 15:00-17:00 a Gavardo

Per info:


349/4305513 (dott.ssa Roberta Comaglio)
345/0185355 (dott.ssa Anna Costanzino).

Chi se ne occupa