RIABILITAZIONE DSA

Gli interventi riabilitativi su lettura, ortografia e calcolo portano ad un miglioramento delle prestazioni del soggetto, per ora confermato da follow-up a breve termine.
Le attuali conoscenze consentono di affermare che le abilità coinvolte nel disturbo (lettura, ortografia, calcolo) sono naturalmente soggette a una evoluzione longitudinale in rapporto allo sviluppo, agli interventi attuati e alle condizioni ambientali che interagiscono con i fattori neurobiologici

Consensus Conference DSA

Quando è opportuno iniziare un trattamento DSA

  • Quando c’è una diagnosi che limita in modo significativo l’autonomia nell’utilizzazione dell’abilità deficitaria.
  • Prima della diagnosi , nei bambini di prima e seconda primaria a “rischio di Dislessia e Disortografia e nei bambini di terza primaria “a rischio” di Discalculia” è opportuno intraprendere un training di potenziamento pre-diagnosi delle abilità carenti.
  • È importante che la famiglia e il bambino siano motivati e disponibili ad intraprendere il trattamento!

Raccomandazioni di trattamento DSA:


  • Si raccomanda di trattare i soggetti con dislessia con interventi specialistici mirati al miglioramento della velocità e della correttezza della lettura.
  • Si raccomanda che gli interventi per il trattamento della dislessia siano diretti alla correttezza e all’automatizzazione dei processi psicolinguistici di conversione tra stringa ortografica e stringa orale.
  • Interventi efficaci per la disortografia riguardano trattamenti nei quali le istruzioni vengono rese esplicite, in cui vi sono possibilità ripetute di esercizio e dove è immediatamente fornito il feedback sul risultato. Utili trattamenti condotti con l’uso di tecnologie informatiche finalizzati a migliorare l’ortografia nella scrittura.
  • Sulla base di prove scientifiche non forti, ma comunque sufficienti per supportarne l’efficacia, si raccomanda di trattare i soggetti con dislessia con interventi specifici per migliorare la comprensione del testo. Tali interventi sono distinti da quelli utilizzati per migliorare l’accuratezza e la fluenza di lettura.
  • Sulla base di prove scientifiche sufficienti a supportarne l’efficacia nel breve termine, si raccomanda di trattare i soggetti con discalculia con training specialistici mirati al recupero delle difficoltà di calcolo e della conoscenza numerica. E’ emerso che un intervento nel breve termine risulta efficace se ha le seguenti caratteristiche:
    - fornisce un insegnamento diretto ed esplicito;
    - è effettuato da un operatore esperto che insegna anche tecniche di autoistruzione;
    - ha una durata di almeno 20 sessioni in totale, di 30 minuti ciascuna.
  • I risultati degli studi confermano l’efficacia di interventi specialistici specificatamente rivolti a migliorare la comprensione del testo attraverso lo sviluppo di strategie meta-cognitive di analisi del testo. Nel caso dello studio randomizzato le strategie meta-cognitive insegnate sono:
    - rispondere a domande sul testo rileggendolo, visualizzandone le informazioni, cercando auto-spiegazioni e cercando il significato generale dei paragrafi;
    - usare le conoscenze possedute per interpretare quanto letto e predire i contenuti da leggere;
    - apprendere tecniche di inferenza semantica e lessicale.

In conclusione, anche se le prove disponibili non sono forti, risultano sufficienti per sostenere l’efficacia di interventi specifici per migliorare la comprensione del testo in soggetti con questa difficoltà.




EFFICACIA E MODALITA’ DI INTERVENTO

Dati scientifici forti, sostengono l’efficacia di interventi specialistici finalizzati a migliorare la correttezza e la fluenza della lettura (miglioramento di velocità tra 0,40 e 0,60 sillabe/secondo).
Gli interventi consistono in esercizi strutturati per facilitare la lettura di parole isolate o inserite nel contesto, partendo da attività studiate per favorire le abilità meta-fonologiche, l’apprendimento delle regole di conversione tra grafemi e fonemi, e in letture ripetute con facilitazioni (per esempio ascoltando la lettura da parte di un tutor).

DURATA DEL TRATTAMENTO

Gli esperti raccomandano cicli brevi e ripetuti: le esercitazioni durano almeno 20-30 minuti, sono ripetute durante la settimana almeno 2-3 volte per cicli di 3/6mesi, per un totale di almeno 15-20 incontri supervisionati o diretti da esperti.
I cicli di trattamento hanno la durata di almeno 3 mesi, seguiti da periodi di sospensione del lavoro. Il trattamento può essere svolto ambulatorialmente e supportato da esercitazioni a casa per potenziarne l’efficacia.

Tratto dalla Consensus Conference, Disturbi Specifici di Apprendimento, Roma 7-7 Dicembre 2010, consultabile al seguente link

a chi puoi chiedere

image

Roberta

Per informazioni chiedi a me

Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la vita a credersi stupido".

Albert Einstein